lunedì 8 maggio 2017

Approvato il primo farmaco 

contro la SLA negli USA:

I malati che hanno ricevuto il farmaco hanno evidenziato un deciso rallentamento nella progressione della malattia

  Approvato, per la prima volta da 20 anni, negli Stati Uniti, un nuovo farmaco contro la Sclerosi laterale amiotrofica (Sla), detta anche morbo di Lou Gehrig: la Food and drug administration (Fda) ha dato l'ok al medicinale a base di edaravone.

 

3 commenti:

Fabio e Fabrizio ha detto...

WASHINGTON - Approvato, per la prima volta da 20 anni, negli Stati Uniti, un nuovo farmaco contro la Sclerosi laterale amiotrofica (Sla), detta anche morbo di Lou Gehrig: la Food and drug administration (Fda) ha dato l'ok al medicinale a base di edaravone.

Inizialmente messo a punto in Giappone per il trattamento degli ictus, il prodotto è stato sperimentato negli Usa su 137 pazienti colpiti appunto dalla sclerosi amiotrofica laterale: i malati che hanno ricevuto il farmaco hanno evidenziato un deciso rallentamento nella progressione della malattia, che porta alla paralisi completa fino alla morte.

«Siamo lieti che questi malati abbiano ora un'opzione in più'», ha dichiarato Eric Bastings della FDA. Somministrato per infusioni endovena giornaliere per due settimane consecutive e poi ad intervalli di due settimane, il farmaco presenta però rischi di gravi effetti collaterali, inclusi shock anafilattico e difficoltà di respiro.

Il medicinale ha un prezzo di mercato altissimo, 1.000 dollari per infusione, ma l'azienda produttrice - la Mitsubishi Tanabe Pharma America - sta lavorando con il governo americano affinché i malati ottengano sconti ed aiuti.

Fabio e Fabrizio ha detto...

Si tratta dell’edaravone, prodotto da Mitsubishi Tanabe, già in commercio in Giappone e in Corea del Sud. La FDA avrebbe avviato la revisione della documentazione su questo medicinale, con un possibile via libera per l’ingresso nel mercato statunitense a giugno dell’anno prossimo. Nota con il nome commerciale Radicut, che negli USA diventerebbe Radicava, la molecola è stata approvata nei due Paesi asiatici lo scorso anno ed è stata già utilizzata su centinaia di pazienti affetti da SLA. L’azione del farmaco è dovuta all’effetto radical scavenger, che elimina le molecole che contengono le specie reattive dell’ossigeno e che sono responsabili dei danni a livello delle cellule nervose.

Fabio e Fabrizio ha detto...

Si informa che il farmaco Radicut, il cui nome generico e’ edavarone, e’ stato approvato in Giappone nel giugno del 2015 e da allora e’ disponibile in alcune cliniche specializzate per il trattamento della Sclerosi Laterale Amiotrofica. Per maggiori informazioni sul Radicut, si rimanda al comunicato stampa della ditta farmaceutica produttrice Mitsubishi Tanabe Pharma Corporation.

Per quanto riguarda le modalita’ di importazione dal Giappone in Italia del farmaco suddetto, si invita a prendere visione del qui allegato Decreto del Ministro della Salute italiano. Per maggiori informazioni pratiche sulla procedura di importazione, si rimanda alla guida operativa “Importazione di medicinali dall’estero”, scaricabile dal sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco.

Si ricorda che non e’ possibile importare farmaci dal Giappone senza l’intermediazione di un medico curante in Italia o la prescrizione medica di uno specialista giapponese che dovra' essere tradotta dal giapponese in italiano, con certificato di traduzione conforme a cura dell'Ambasciata. Se la prescrizione medica e' in inglese non e' necessaria la traduzione in italiano. Si ricorda che il periodo di somministrazione del farmaco non puo' superare i 90 giorni.

E’ disponibile, a richiesta, un elenco delle cliniche giapponesi che offrono trattamenti sanitari a base di Edavarone.

Si prega di indirizzare le richieste di informazione all’indirizzo stembit@gol.com.